joomla template

Giovedì 21 Giugno 2018
Under 14-16-Seniores-Serie A
Convocazioni seven
Scritto da Ilario Zanatta    Lunedì 11 Giugno 2018 13:43    PDF Stampa E-mail
Femminile

È con estremo piacere e orgoglio annunciare la convocazione in nazionale Seven femminile di Aura Muzzo e Silvia Polesello. Entrambe saranno impegnate nel prossimo week end del 16 - 17 giugno nel prestigioso torneo internazionale Roma Seven, manifestazione che raggruppa molti atleti/e internazionali della specialità, con partite di assoluto alto livello.
Nel fine settimana dell'8 - 9 giugno, invece, anche un'altra atleta delle Iniziative Villorba sarà impegnata sempre nella specialità Seven. Si tratta di Tatiana “ Cioby” Ciobanu, convocata con la nazionale moldava, che sarà impegnata in Croazia nell’importante torneo di qualificazione per accedere alla prima fascia delle nazionali Seven europee. A nome di tutta la società e di tutto lo staff, facciamo il nostro più grande in bocca al lupo a tutte voi.

Federico Zizola

NOTA DI MERITO TATIANA CIOBANU

NOTA DI MERITO SILVIA POLESELLO

NOTA DI MERITO AURA MUZZO

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 
Note di Merito per Aura e Silvia convocate in Nazionale Seven
Scritto da Ilario Zanatta    Sabato 09 Giugno 2018 09:37    PDF Stampa E-mail
Femminile

NOTA DI MERITO AURA MUZZONOTA DI MERITO SILVIA POLESELLO

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Sabato 09 Giugno 2018 09:52 )
 
RICCE VILLORBA : il perché di un successo
Scritto da Ilario Zanatta    Mercoledì 06 Giugno 2018 18:21    PDF Stampa E-mail
Femminile

IMG 7525Per il secondo anno consecutivo le Ricce under 16 femminile del RUGBY VILLORBA, conquistano il titolo italiano a Calvisano (Bs), durante il week end che vedevano impegnate non solo le squadre under 16 di tutta Italia, ma anche le squadre seniores di Coppa Italia e la finale scudetto della serie A. Una kermesse tutta al femminile che esprime le potenzialità di questo movimento femminile, spesso bistrattato, sottovalutato ed anche snobbato.

Vincere un campionato italiano under 16 e riconquistarlo per la seconda volta, con alle spalle la conquista di 2 tornei prestigiosi quali il Petternella ed il Città di Villorba, senza dimenticare la conquista del Topolino con l’under 14 due anni prima, è il frutto di un metodo e di un credo da parte della società. E’ il frutto di un proselitismo e di un credo tra i genitori di queste ragazze. Un frutto che si estende con lo sviluppo di un’under 14 che miete successi e crescita delle ragazze, di due squadre under 16 che approdano alla finale nazionale e di una seniores che conquista l’accesso per approdare a Calvisano. Senza dimenticare della squadra di serie A che durante il campionato ha conquistato importanti vittorie e si è fermata in semi-finale in casa del Colorno. E tutte queste ragazze erano presenti a Calvisano a sostenere tutte le Ricce.

Un momento difficile, duro da digerire per alcune, è stato il momento delle consegne delle maglie per l’under 16. E’ un momento delicato perché è uno di quei passi verso la maturità e la consapevolezza che non vi deve essere differenza tra il dire ed il fare. Le Ricce hanno conquistato l’accesso alle finali con 2 squadre perché tutte hanno dimostrato di essere all’altezza di vestire la maglia. Eppure il sabato la squadra “Blu” non è riuscita ad esprimersi al meglio. E’ stato un peccato, perché dopo gli sfoghi, gli abbracci ed il sostegno di tutti, la domenica ha espresso un gioco fantastico, vivo, ritmato, con cambi di fronte di attacco e placcaggi devastanti. E’ un peccato perché si poteva rischiare di avere 2 squadre nella parte alta della classifica. L’importante è che tutte lo abbiano capito. E questo è un passo verso la crescita.

La squadra “giallo blu” ha avuto alcuni sbandamenti che avrebbero potuto pregiudicare il risultato finale. Il match contro il Badia è stato al cardiopalma ed iniziato come lo scorso anno sul medesimo campo di Calvisano. Due mete in 4 minuti ed il 14 a 0 faceva paura. Poi le Ricce si sono svegliate ed hanno ingranato la marcia, aprendo le marcature con una stupenda cavalcata della Granzotto che su incrocio partiva a ridosso della propria area di meta. Il resto è storia come la finale, contro delle piemontesi che non sono mai riuscite ad impensierire le nostre ragazze.

Cosa rimane di questo week end ? La conquista del titolo italiano ? L’inciampo della squadra “Blu” il sabato ? L’occasione mancata da parte delle seniores ? Se fosse tutto ciò, l’articolo sarebbe scritto sui risultati di tutte le partite, marcature e sostituzioni delle giocatrici.
Tutto ciò fra qualche settimana o mese sarà tra i ricordi e forse nemmeno tanto importanti.

Ciò che rimarrà nei cuori, nelle menti, è di un grande gruppo che è rimasto compatto e coeso davanti ad ogni difficoltà : le ragazze, gli allenatori, le accompagnatrici, i dirigenti, i genitori. Un gruppo costruito sulla base di una Società che crede sul movimento femminile. Un gruppo nel quale le ragazze della serie A, comprese le nazionali, erano al fianco delle ragazze in campo a sostenerle, ad abbracciarle per consolarle, ad applicargli le garze e i cerotti alle caviglie. Sempre con un sorriso e mai con aria di superiorità. E tutto ciò insieme ai genitori che hanno cucinato e rifocillato le ragazze per farle sentire in famiglia, farle sentire importanti e parte di un gruppo.

Possiamo affermare che la notizia più importante a Calvisano, è che c’era una maglia e una famiglia. Questo rimarrà nei nostri cuori. Perché ognuno di noi, qualsiasi ruolo abbia dentro o ai margini della Società, che sia uno sponsor o un semplice sostenitore, che sia un’Amministrazione Comunale o Provinciale, è un tassello fondamentale per la vittoria finale.

E quando due allenatori si commuovono davanti ai regali delle ragazze e si abbracciano con le lacrime agli occhi, quando vedi un dirigente che piange e non riesce a parlare a bordo campo, quando vedi le accompagnatrici che schivano i complimenti da parte di tutti, allora capisci il perché di un successo (e ci dispiace per coloro che non lo capiscono).

Giancarlo Stocco

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 
Campionesse d'Italia
Scritto da Ilario Zanatta    Domenica 03 Giugno 2018 14:22    PDF Stampa E-mail
Femminile

Finali Calvisano 03.06.2018

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Martedì 05 Giugno 2018 09:07 )
 
Rugby Colorno vs Iniziative Villorba Rugby 34 - 8
Scritto da Ilario Zanatta    Lunedì 28 Maggio 2018 20:49    PDF Stampa E-mail
Femminile

Foto squadra serie A maglia nuovaIeri per noi Ricce è stata L'ultima partita di questa stagione da incorniciare, la nostra prima semifinale di Campionato. Abbiamo giocato a Colorno, contro le furie rosse. Una partita importante perché in palio c'era l'accesso alla finale.
Abbiamo iniziato la partita con il piede giusto, in avanzamento, belle propositive che ci ha portato a segnare i primi punti della partita con un calcio di punizione al 3 minuto.
Al 13' minuto, Mariagrazia Cioffi buca la nostra difesa e vola in meta segnando così la prima marcatura non trasformata. 5-3. Partita molto intensa e fino a qui equilibrata.
Cerchiamo in tutti i modi di far gioco ma non riusciamo ad essere ciniche e segnare e la troppa voglia di bloccarle in difesa porta al primo cartellino giallo della giornata che va alla nostra Federica Cipolla. I troppi falli portano il Colorno sui nostri 5 metri e con una buona mischia riescono ad andare in meta al 34' con il loro numero 8: Giada Franco.
Fine primo tempo 10-3. Primo cambio nella nostra squadra, esce Alice Puppin ed entra Sara Borea Geromel.
Secondo tempo è un'altra partita. Le furie rosse partono alla grande segnando subito dopo 3' sempre con Giada Franco, questa volta trasformata da Michela Sillari.
Rialziamo la testa e cerchiamo di ripartire. Dopo neppure un minuto andiamo a segno con una bella giocata da touche che porta a marcare la nostra Daria Costantini, per un soffio non viene trasformata.
Da questo momento in poi solo Colorno, noi con tutte le nostre forza cerchiamo di contenerle ma la loro potenza in mischia chiusa si fa sentire. Facciamo gli altri cambi, esce Elisa Spo Forte, Ilaria Marisa Rossi, Giulia Sid Carniato, Selena Jensen ed entrano Tatiana Ciobanu, Alessandra Mestriner, Simona Uliana e Andrea Maria Doros.
Anche con i cambi la situazione non cambia, le Furie Rosse sfruttano bene ogni pallone in loro possesso portandoci ad essere troppo fallose, soprattutto nei nostri 5 metri e vanno a segno al 18' con Ranuccini, al 29' con Giada Franco e al 40' con Ippolito.
Complimenti al Colorno che arriva in Finale per il secondo anno di fila.
Per noi ieri è stata una partita molto sentita, non siamo di certo abituate ad affrontare una semifinale, siamo inesperte sotto questo punto di vista. Abbiamo cercato di dare il massimo tutte dalla prima alle 23esima per concludere al meglio questa annata meravigliosa.
Voglio ringraziare tutti, in primis la mia squadra che quest'anno ha dimostrato il suo valore sia dentro che fuori dal campo, allenamento dopo allenamento partita dopo partita, volevo ringraziare tutto lo staff tecnico per il supporto dato e per la continuità che hanno dimostrato nel credere in noi, Serena Chiavaroli per averci motivato e stimolato a superare i nostri limiti e i nostri secondi (bronco …) Grazie al nostro sergente e alla mitica mamma Giulia.
Ringrazio a nome di tutte i nostri sponsor: Maurizio Santini con Iniziative Group e Sara di Miss Catena per il continuo sostegno.
Grazie alla mitica Diva e ai suoi seguaci, grazie a tutti coloro che quest'anno ci hanno fatto sentire il loro affetto sostenendoci sempre.
Grazie Presidente Grazie Villorba Rugby per questa stagione fantastica, forza Giallo Blu!
In conclusione Grazie Ale Mestriner con la speranza che quella di ieri non sia veramente la tua ultima partita!
Un grosso in bocca al lupo alle nostre ragazze impegnate sabato e domenica per le fasi finali di Coppa Italia e al nostro futuro, alla nostra under 16 che dovranno con i denti difendere il titolo vinto l'anno scorso! Forza Villorba!

Sara Barattin

Tabellino 27.05.2018-Serie A

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 28 Maggio 2018 21:06 )
 


Pagina 1 di 14
Seguici su Facebook
Visita il nostro canale

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information