joomla template

Mercoledì 16 Gennaio 2019
Under 14
Bisogna uscire dal limbo dei pareggi
Scritto da Renzo Bortolussi    Martedì 07 Maggio 2013 20:59    PDF Stampa E-mail
Under 14

DSC04167Proprio così, non perdiamo da 18 partite consecutive di cui 17 disputate in tornei e nell'arco di 3 settimane, ma le mete che prendiamo (non molte per la verità 43 fatte e 10 subite sempre in 4 tornei) ci costano care. E così dopo Noceto anche a Prato un pareggio ci condanna al 4° posto solo per aver segnato una meta in meno dei nostri avversari "Pirati", una selezione di ragazzi provenienti da società della provincia di Livorno e della costa toscana che si aggiudicheranno il torneo. Siamo anche l'unica squadra imbattuta  ma non serve, questo deve insegnarci a non mollare comunque, bisogna continuare a stringere i denti perchè se abbiamo portato a casa questi risultati giocando sempre contro squadre di alto livello vuol dire che ci manca poco per poter fare un passo in più... Mai abbiamo sfigurato in questi ultimi tempi, però la partita di apertura del torneo domenica 5 maggio sul campo ufficiale dei "Cavalieri Prato" lo stadio "Chersoni", ci vede in affanno da subito; prendiamo una meta e soffriamo per 10 minuti forse siamo un pò addormentati e fatichiamo ad ingranare, ma riusciamo a pareggiare allo scadere del tempo con il nostro missile Christopher che ci toglie momentaneamente dai guai. Possiamo recriminare l'annullamento di una meta a nostro giudizio valida nella partita successiva contro i bravi ragazzi della selezione della Campania che ci avrebbe permesso di batterci per il primo posto ma non importa, a volte si ha sfortuna e a volte è il contrario fattostà che usciamo a testa alta anche da quì con la consapevolezza die nostri mezzi e francamente anche il bisogno di riposare la mente in vista dei prossimi impegni. All'ultimo momento prima della trasferta poi veniamo a sapere che si gioca senza mischie e senza touch e infatti notiamo che gli avversari locali si sono preparati a dovere per questa variante di gioco ed erano veramente delle belle selezioni di ragazzi. Le partite successive contro la selezione interna della toscana e contro il rugby Recco sono dominate nettamente dai nostri ricci mettendo a segno più di qualche meta veramente spettacolare. E comunque resta il fatto che anche la "selezione" dei Villorbesi non era male per cui avanti così e... FORZA VILLORBA!!!

Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Martedì 07 Maggio 2013 22:03 )
 
Una settimana di alto livello per l'Under 14
Scritto da Renzo Bortolussi    Lunedì 29 Aprile 2013 20:56    PDF Stampa E-mail
Under 14

DSC04155E' stata una settimana veramente intensa per i nostri ragazzi e non solo per loro. Due tornei in quattro giorni di notevole livello che cementano una stagione che inizia bene e che speriamo prosegua mantenedo l'asticella dei siuccessi sempre altissima.

Partiamo con il torneo di Pieve e con la bella e soleggiata giornata di giovedi che ci vede primeggiare vincendo anche il premio del miglior giocatore del torneo con il nostro "matteo carota", veramente un bell'evento organizzato in maniera encomiabile, è stata un'altra occasione per mettrci in mostra ed un buon rodaggio in previsione dei tornei futuri. CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERI DI PIEVE

Il primo importante lo abbiamo avuto due giorni dopo a Noceto e nonostante l'ottimo terzo posto resta l'amarezza per non aver potuto disputare la finale pur senza mai perdere una partita... incredibile. Sappiamo di avere delle ottime attenuanti  e la descrizione che farò della due giorni Parmense le chiarirà. Sedici squadre tutte di alto livello, nessuna esclusa, i campi di gioco riservati a noi sono quelli in condizioni peggiori a parte la prima e l'ultima partita disputata. Peccato perchè noi siamo una squadra da "corsa" giochiamo al largo e sfruttiamo la tecnica oltre alle velocità pure di cui disponiamo. Però... i ragazzi mi hanno reso orgoglioso di rappresentarli, lo dico veramente con il cuore in mano. Su dei campi dove era impossibile correre e contro degli avversari grossi, aggressivi, cattivi non hanno mai abbassato la testa hanno ridato colpo su colpo e hanno vinto degli incontri che a ripensarci vengono i brividi... Napoli , Viterbo erano degli ossi duri, sfruttavano la fisicità dalla loro parte ed erano nettamente più a loro agio su un terreno di gioco come quello di sabato ma si sono dovuti arrendere difronte a dei ricci in continua crescita nel corso del torneo dove in qualche caso non ci si spiegava come potessero resistere a degli impatti così forti e adirittura uscirne vincenti... grandi. Finiamo primi nel nostro girone e il giorno dopo, la prima partita contrro i bravi Lyons Piacentini inizia leggermente in sordina per i primi cinque minuti, poi però prendiamo il largo e quì non riesco a spiegarmi una cosa... Ma come cavolo è possibile che su un risultato alla fine dei 10 minuti del secondo tempo di 17 a 5 per noi si continui a giocare per altri sette e mezzo senza fischiare la fine della Partita? La stessa persona che dirigeva l'incontro sapeva perfettamente che subito dopo la squadra vincente avrebbe dovuto giocare immediatamente la semifinale sullo stesso campo disastrato, e quindi perchè spompare i ragazzi in quella maniera? A che pro? Per cinque minuti abbondanti continuiamo a gridargli che il tempo era scaduto e non c'era assolutamente nessun motivo per recuperare qualcosa ma niente si continuai a giocare con i Lyons che le provano tutte e noi che calciamo fuori, proviamo ad andare in meta, giochiamo tre mischie e quattro rimesse laterali senza che si decreti la fine dell'incontro... Non so cosa pensare,  ad ogni modo una volta finita la partita recuperiamo 5 minuti di orologio e ci giochiamo la semifinale contro l'Unione Capitolina. Partiamo alla grande nonostante tutto;  andiamo in meta dopo 7 minuti del primo tempo e fino a due minuti dalla fine restiamo in vantaggio difendendo bene ma loro sono bravi e noi cominciamo ad accusare la stanchezza. Su una mischia a favore loro l'apertura calcia a lato direttamente sull'ala cogliendoci di sorpresa... è pareggio. Finisce la partita e sia la differenza mete fatte - subite e i punti sempre fatti- subiti (in quella giornata) ci vede in parità... che fare? L'arbitro decide per i cinque minuti extra Time, siamo stanchi ma ce la mettiamo tutta, infatti dopo due minuti abbiamo una mischia a favore a 5 metri dalla linea di meta ... dai che è fatta! Stiamo per introdurre e arriva correndo un responsabile dell'organizzazione gridando "fermi tutti! Il regolamento lo facciamo noi e in questo caso dovete procedere con i calci piazzati!"!?? Incredibile i ragazzi crollano improvvisamente, non ce lo aspettavamo assolutamente, in quel preciso momento non eravamo preparati ad affrontare una cosa del genere... Hanno preso una montagna di botte per due giorni, solo loro insieme ai Ragazzi dell'Aquila Rugby che vinceranno il torneo sono rimasti imbattuti, avevamo l'occasione per farcela e ci fermano sul più bello... La lotteria dei drop ci sottrae la finale per due calci ad uno, peccato. Giochiamo la finale per il terzo - quarto posto nel campo migliore e ben tenuto, quì i ragazzi danno una dimostrazione di se nel secondo tempo dopo che nel primo abbiamo tenuto fuori cinque pezzi da novanta e rivoluzionato qulche ruolo. I giovani Livornesi vanno subito in meta poi noi pareggiamo e dopo il break ricarichiamo la squadra con l'organico titolare. Da li in poi è una kermesse di mete che mette in mostra le reali potenzialità del Villorba, sul terreno normale è finalmente esplosa la tecnica, la velocità e le tredici individualità che erano in campo... che belli! Dobbiamo recuperare ancora Riki e un altro paio di persone, continuiamo così e speriamo in un pò più di fortuna anche se non ci si può proprio lamentare finora quindi...       FORZA VILLORBA!!!

Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 29 Aprile 2013 23:24 )
 
Ottima Villorba contro il Casale
Scritto da Renzo Bortolussi    Martedì 23 Aprile 2013 18:54    PDF Stampa E-mail
Under 14

eos 033Continua il trend positivo dei nostri giovani ricci. Sabato 20 aprile giochiamo due partite con una buona parte dei titolari in panchina, giusto per risparmiarli in vista dei tornei e per provare qualche "esperimento". Buon gioco e giusta dose di aggressività hanno permesso di portare a casa entrambe i risultati giocando contro un avversario bravo e ben disposto in campo. Risultati: Villorba 1 Casale 1 53 - 21

Villorba 2 Casale 2 29 - 0.

 

Arrivederci a giovedì al torneo di Pieve e come sempre FORZA VILLORBA!

Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Martedì 23 Aprile 2013 19:03 )
 
Villorba si riconferma al 24° Torneo città di Mogliano
Scritto da Renzo Bortolussi    Domenica 14 Aprile 2013 21:34    PDF Stampa E-mail
Under 14

DSC03945
Villorba e San Donà ad ex aequo vincono il 24° torneo "città di Mogliano" dopo aver disputato una finale che ha visto per la maggior parte del tempo i nostri piccoli ricci attaccare i bravi ragazzi bianco celesti sulla loro metà campo. Andiamo a segno per primi con Christopher e continuiamo a mantenere il possesso e ad attaccare anche quando i ragazzi del San Donà tentano con dei lunghi calci di alleggerire la pressione dei nostri ragazzi "superstiti" (è prorpio il caso di dirlo). E prorprio a tempo quasi scaduto, nell'ultimo di questi lunghi calci, l'ovale  poco prima di arrivare in area di meta nostra colpisce Riki per sbaglio con un rimbalzo malevolo... lui prende e annulla ma è mischia ai 5 metri per loro che con una buona partenza riescono a pareggiare trasformando da posizione difficile. finale 7 a 7 e primo posto alla pari, ma prima di arrivare a questo punto c'è un pò di storia pregressa... Cominciamo da giovedì quando si decide di rinunciare all'organico da torneo al completo per lasciare a Villorba 2 qualche giocatore in modo da affrontare meglio la partita di campionato disputata nello stesso giorno contro il Petrarca, non è bastato visto il risultato di 51 a 0, poco male ci rifaremo senz'altro. Durante la notte " carota " sta male, vomita e ha la febbre... niente da fare dobbiamo stare senza di lui. iL suo sostituto "Piero" al terzo minuto della prima partita contro i ragazzi di Modena si fa male ad una gamba, ottimo. Nell'ultima partita di qualificazione contro Mogliano 2 Riki Bos si prende una gran botta sopra la caviglia ed esce... vabbè e allora ditelo che questa giornata deve andar male!  Infatti perdiamo prendendo una meta in leggerezza anche se attacchiamo tutto il tempo. C'è da dire che quì inizialmente abbiamo lasciato fuori tre bei pezzi da novanta "sparagnandoli" per dopo, visto e considerato come eravamo messi e come siamo arrivati alla finale è stato meglio così, ci mancava solo qualche altro infortunio... Ci prova Giacomo "Vacca" e in effetti zoppica ma il sottoscritto lo invita calorosamente a soprassedere (grande Giacomo hai fatto un partitone anche se eri messo male).

Ad ogni modo giochiamo la prima semifinale contro la Benetton e quì nonostante tutto con i giocatori contati e con ruoli letteralmente inventati portiamo a casa il risultato. Il seguito lo scritto all'inizio e ciò che posso dire onestamente e orgogliosamente è che conquistare un torneo con un collettivo come quello di oggi  rimaneggiato, ristretto, acciaccato ma con una grinta e motivazione encomiabile e con una espressione di gioco nonostante tutto eccellente, non può che dare lustro alla nostra società. Ciliegina sulla torta il premio per i migliori allenatori va a noi e se lo sono veramente meritati Paolo ed Ennio per essere riusciti a tirare fuori il meglio dai ragazzi in queste condizioni.

Mi ha fatto piacere vedere parecchi ragazzi del '98 con i loro genitori assistere alla finale, c'è un bel legame tra loro e i nostri "grandi" del '99, c'è il ricordo della finale vinta l'anno scorso e il loro tifo dagli spalti si è ben sentito. Anche loro sono tornati vittoriosi da Padova vincendo l'incontro nel campionato di elite contro il Petrarca... grandi... Beh che dire? Il vivaio gialloblù comincia ad avere una ricchezza notevole ed un legame forte tra le persone che ripeto non può che dare lustro alla società.

Arrivederci e come sempre FORZA VILLORBA!

Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 15 Aprile 2013 12:09 )
 
Linea di meta inviolata per l'Under 14
Scritto da Renzo Bortolussi    Domenica 07 Aprile 2013 20:23    PDF Stampa E-mail
Under 14

DSC03806E' stato un sabato con la propria linea di meta inviolata per le due formazioni Villorbesi ieri in casa. Le due buone squadre del Junior Rugby Team per prima e quella dei "rocciosi" Roccia Rubano a seguire hanno dato vita a due belle partite contro le nostre formazioni mescolate per poter affrontare alla pari gli avversari. In tutte e due i match nei primi due minuti di orologio siamo stati un pò legati, complice anche la non proprio ottimale condizione del campo, ma subito dopo il ritmo ha ripreso a salire e le partite non sono mai state in discussione nonostante in entrambe i casi gli avversari non abbiano mai mollato la presa fino alla fine cercando la meta della bandiera che i nostri ricci non hanno concesso. Ottima difesa quindi, unita anche ad una sorprendente freddezza nel cogliere tutte le occasioni che c'erano. Ieri era particolarmente difficile passare e ricevere il pallone, nonstante ciò i  ragazzi hanno sprecato poco in questo senso. In entrambe le squadre c'era qualche riccio sottotono, ad ogni modo meglio che accada ora. La prossima settimana inizia la stagione dei tornei ed è opportuno entrare in forma. Risultati: Villorba 1 vs Junior Rugby Team   39 - 0       Villorba 2 vs Roccia Rubano    17 - 0


Grazie a tutti e come sempre FORZA VILLORBA!

Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Domenica 07 Aprile 2013 20:55 )
 


Pagina 4 di 9
Seguici su Facebook
Visita il nostro canale

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information