joomla template

Martedì 17 Ottobre 2017
Under 16
Under 16......Harigato
Scritto da Ilario Zanatta    Venerdì 16 Giugno 2017 14:43    PDF Stampa E-mail
Under 16

squadra under 16Il Samurai era un guerriero giapponese che combatteva per lo Shogun, fino alla fine, fino alla meta.
Alla morte dello Shogun il Samurai diventava un Ronin, un guerriero onda, senza più alcuna meta.
Parlo di Samurai e di Ronin, di Giappone, per dirvi HARIGATO....Grazie!
Non trovo mai parola alcuna per poter descrivere quello che da dentro ha alimentato e alimenta la mia passione per la palla ovale, provo a trasmetterlo sul campo in ogni momento; di sicuro quello che ha alimentato questi ultimi anni, una parte della mia vita, sono stati i ragazzi che ho avuto la fortuna di allenare.
Ci sono quei rapporti, quelli più sinceri, che iniziano quasi sempre con un malinteso, un chiarimento, uno scontro, ma poi appunto diventano quelli più solidi, quelli più autentici.
Una porta sempre aperta a qualsiasi tipo di confronto è rimasta tale. Un lavoro comune, portato alla crescita umana e sportiva, è sempre stato condiviso, elaborato, pensato, vissuto, come una squadra, una squadra che puzza, che dà emozioni al solo attenderli sull'atrio prima di un allenamento, o nel vederli piangere dopo una sconfitta.
Ho visto ragazzi con gli occhi intimoriti da un avversario e diventati guerrieri indomiti di cui avversari avevano timore.
Ho visto ragazzi entrati con i primi piccoli foruncoli ovali e uscire con la barba e i calli delle battaglie più autentiche.
Ho visto ragazzi timorosi di sbagliare e uscire liberi di scegliere.
Ho visto ragazzi festeggiare per una vittoria e sorridere per una sconfitta dove comunque hanno dato tutto.
Ho visto ragazzi che hanno cancellato la parola rimpianto dal loro vocabolario.
Ho visto ragazzi che del vocabolo dare ne hanno fatto un dogma.
Ho visto ragazzi che hanno trasformato occhi spenti e tenuti bassi in fari puntati sul loro futuro, nell'orizzonte.
Ho visto due anni della mia vita vissuti crescendo con loro, imparando da loro, piangendo con loro, e divertendomi come non mai.
La fine di un ciclo unico è arrivata, dopo quattro anni, i ragazzi del 2001 voleranno verso nuove mete ed esperienze, i ragazzi del 2002 saranno ancora insieme alle nuove leve del 2003, ad alimentare con il sacro fuoco di Ovalia , lo scorrere dell'acqua.........
Sul finire di questo splendido ciclo ci è sfuggita la coppa CRV per poco - onore al merito al San Donà - con cui abbiamo dato vita ad una bellissima partita persa per 17 a 21. Poteva essere un bel punto esclamativo, anche se questi punti poi mettono di solito fine alle frasi, ai periodi. Quindi nessuna fine, nessun inizio, solo il tragitto, come sempre insieme. Da squadra di m...a quale siamo stati e saremo.
Non può esserci una fine al voler vivere, e questi ragazzi ne sono stati esempio unico.
Con infinita emozione

VUK

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 
Valsugana vs Villorba 17 – 18. Ed è finale
Scritto da Ilario Zanatta    Lunedì 29 Maggio 2017 07:45    PDF Stampa E-mail
Under 16

squadra under 16In primis vorrei scusarmi per l'errore commesso nell'ultima cronaca pubblicata, in quanto l'anno scorso il Villorba ha perso in semifinale con il Valsu (poi vincitore del trofeo) e non in finale come erroneamente scritto.
Domenica 28 maggio, ore 11,00 a Montebelluna (campo neutro) va in scena una delle due semifinali della Coppa Sandor Peron o Coppa Primavera, tra il Valsugana ed il Villorba.
Le due compagini nell'ultimo Campionato Elite si sono classificate rispettivamente al 3° (Valsu) ed al 4° posto (Villorba) con un divario di pochissimi punti nella classifica finale.
L'incontro si preannuncia quindi molto aperto e nessuna delle due formazioni ha il favore dei pronostici.
Il primo tempo vede un Villorba dominante per quanto riguarda il volume di gioco e l'occupazione del campo, ma è il Valsu, in una delle rare apparizioni nella nostra metà campo, ad andare in vantaggio con una bella meta (trasformata) frutto di una giocata tra i due centri padovani, ma come detto i Ricci sono quasi sempre in attacco ed entro la fine del tempo riescono a piazzare due punizioni con Dani che ci portano all'intervallo sul 7 a 6.
Nel secondo tempo i padovani partono forte e ci rifilano due mete (non trasformate) nei primi minuti, il punteggio di 17 a 6 sembrerebbe dire che l'incontro ci sta sfuggendo di mano, ma chi sta assistendo all'incontro vede in campo due formazioni agguerrite e piene di talento in grado di marcare molti punti in poco tempo, tutto è ancora possibile ed i GialloBlu ci credono.
Sembra finita quando il primo centro del Valsu parte dai sui 22 metri difensivi e seminando avversari per il campo sembra involato a segnare la meta che potrebbe piegare definitivamente i Ricci, ma ecco arrivare Pietro in recupero e placcare a pochi metri dalla linea di meta l'avversario, quest'azione cambierà il corso dell'incontro in maniera decisiva, infatti nei minuti successivi il Villorba riesce a segnare due mete con Bianco e Pietro, di cui una trasformata da Dani, ed a operare così il sorpasso, 17 a 18.
Da qui alla fine sarà una battaglia in campo ed una girandola di emozioni per chi si trova a bordo campo ad incitare e guidare le squadre.
Il Villorba avrà l'occasione di segnare un piazzato a pochi minuti dalla fine per andare sul più 4, ma niente da fare, poi sarà il turno del Valsu proprio sul finale di poter piazzare il calcio del sorpasso, ma neanche questo entra.
Al fischio finale dell'arbitro esplode la gioia dei Ricci che avranno la possibilità di giocare la finale del torneo tra 15 giorni, in casa, a Villorba.
Onore ad un grande Valsugana che ha combattuto per 60 minuti su ogni palla dando vita assieme ai Ricci ad una grande partita di rugby.
Domenica 11 giugno tutti a tifare per i GialloBlu, la finale, come già stabilito prima dell'inizio del torneo, si giocherà a Villorba e speriamo di poter alzare al cielo il trofeo intitolato, da quest'anno, ad un grande del rugby veneto e non solo, che ha avuto dei trascorsi anche nella nostra società, Sandor Peron.
FORZA VILLORBA!!!

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 
Villorba vs Udine 34 - 0
Scritto da Ilario Zanatta    Lunedì 15 Maggio 2017 13:29    PDF Stampa E-mail
Under 16

squadra under 16Domenica 14 maggio, per la seconda giornata della Coppa Primavera è l'Udine Union a scendere in quel di Villorba per contendere ai Ricci l'accesso alla semifinale.
I friulani sono sicuramente una formazione più difficile da affrontare del pur volenteroso Piave che abbiamo incontrato nella prima giornata, infatti nell'ultimo Campionato Elite si sono piazzati al 6° posto finale.
I GialloBlu partono forte e già al primo drive offensivo riescono a varcare la linea di meta con Luca che sfrutta la superiorità numerica a largo.
L'Udine non ci sta e si porta nella nostra metà campo dove nei minuti successivi proverà ripetutamente a marcare il tabellino, senza riuscirci, grazie alla bella difesa dei Ricci che al 23° minuto marcano un'altra meta con Bisi che sfonda la difesa in una bella percussione, Dani trasforma e il punteggio va sul 15 a 0 anche grazie ad un piazzato che lo stesso Daniele aveva trasformato pochi istanti prima.
Nella ripresa sarà un monologo del Villorba che marcherà altre tre mete con i trequarti, Fadda, Salvo e di nuovo Durante, che grazie al lavoro degli avanti nei punti d'incontro hanno la possibilità di giocare palloni di qualità e di far valere la netta superiorità della nostra cavalleria leggera.
Il punteggio finale sarà di 34 a 0 frutto del gran volume di gioco espresso ed anche grazie alla precisione di Dani nelle trasformazioni.
Va reso onore ai bravi ragazzi di Udine che si sono presentati a questa sfida con una formazione molto risicata nei numeri (solo 16 atleti) ma piena di voglia di combattere, lo dimostra il fatto che uno dei ragazzi ha concluso l'incontro in campo, anche se chiaramente infortunato per l'impossibilità di poter avere il cambio.
Adesso due domeniche di riposo in attesa della semifinale, di cui non conosciamo ancora il nome della nostra avversaria.
E' sicuramente presto per pensare alla finale anche se sarebbe veramente bello poterla raggiungere e giocare in casa a Villorba (sede già decisa ad inizio torneo), in modo da avere la possibilità di vendicare la sconfitta subita lo scorso anno nell'atto finale dello stesso torneo.
Infine il pensiero va a coloro che per motivi di salute erano assenti, forza Mauri e forza Burlo, vi aspettiamo al campo il più presto possibile, perchè giocare senza la vostra presenza non è bello come invece potrebbe e dovrebbe essere.

FORZA VILLORBA!!!

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Maggio 2017 21:33 )
 
Questione di orgoglio
Scritto da Ilario Zanatta    Mercoledì 26 Aprile 2017 07:29    PDF Stampa E-mail
Under 16

squadra under 16Aspettavamo da mesi questo giorno...o forse no...sapevamo.
Mi riferisco che sapevamo quanto valiamo, quanto abbiamo lavorato, quanto abbiamo sudato, quanto si poteva fare.
Si, arrivava il Valsu e noi avevamo qualcosa da chiarirci - non con loro - da chiarirci con noi stessi; eravamo quelli di quest'inverno intimoriti da chissà cosa o siamo quello che abbiamo dimostrato in questa partita? O nelle ultime partite ....
Se ci divertiamo, se non pensiamo che il nostro avversario sia più forte perchè lo dice chissà quale fantomatica cabala, se proviamo a giocare il nostro rugby, allora signori.....diciamo pure che il Villorba non teme nessuno.
Una stagione particolare, una stagione che però ci ha fatto crescere sotto tantissimi punti di vista - quanti ragazzi al primo anno utilizzati - e quanti ragazzi capaci di rimettersi in discussione sia per ruolo che per responabilità, quanti infortuni ma altrettanti giocatori diventati "grandi".
Siamo il Villorba e spesso purtroppo ci si dimentica di quanti sacrifici per arrivare lì in alto, piccolo, remi contro le corrazzate, eppure sempre pronti al confronto, alla sfida.
Oggi con Valsugana abbiamo messo punto esclamativo al finale di stagione conquistando per ennesima volta gli applausi del pubblico e soprattutto la stima in noi stessi.
I ragazzi giocano per situazione come pochi altri e questo è forse il risultato più bello dal punto di vista tecnico sportivo.
Una vittoria per 29 a 17 strameritata, che compensa in parte l'amarezza di quella non giocata all'andata.
Complimenti ai ragazzi, andiamo vanti che ci sono ancora coppa Civ , torneo Seven Crv e trasferta nell'Est.
Lavoriamo per crescere, giochiamo per divertirci.
Uniti. Da ricci giallo blu.

VUK

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 
SOGNI o PAURE....decidete voi !
Scritto da Ilario Zanatta    Lunedì 10 Aprile 2017 15:08    PDF Stampa E-mail
Under 16

squadra under 16San Donà. Sul terreno di gioco del Torresan - scusate sull'appezzamento di terra battuta - si affrontano due squadre completamente agli antipodi sul concetto di gioco del rugby; razza piave basata su impatto fisico, Ricci giallo blù sempre alla costante ricerca della palla sempre viva.
In cerchio eco del discorso fatto, basato su un solo concetto, ovvero giochiamo per inseguire i nostri sogni o continuiamo a convivere con le nostre paure ? Decidetelo sul campo !
Che partita signori, che partita. Dominata dall'inizio alla fine. Finalmente si vede in campo quanto potuto fare (troppi rimpianti) e quanto sono capaci di fare i nostri ragazzi. Continuità diretta, gioco multifase, dominio nelle fasi statiche, e soprattutto una difesa fantastica....il cuore dei ragazzi vestiti giallo blù ha dominato in quel di San Donà. Una SOLA squadra. Partita vinta e finita 22 a 17 , loro mete nate da nostri tre errori, ma che nel volume di gioco fatto ci stanno eccome. Inoltre confermata Elite per anno prossimo. E Tarauara sia !!
Complimenti anche ai numerosi ragazzi del 2002 in campo che finalmente hanno aggiunto alle loro doti quel fattore da tutti noi sempre richiesto....la "fame" negli occhi !
Tutto questa gioia però sciama quasi subito; purtroppo il Nostro Burlo, mentre partita si sta ancora giocando, era in viaggio verso Treviso, per verificare entità del grave infortunio subito. Burlo rimasto a bordo campo a spronare e incitare i suoi compagni fino quando dolore non ha avuto il totale sopravvento.
Siamo con te Burlo, tornerai più forte di prima, con noi. Mai da SOLO, mai !
Rimane il Valsugana, già già...Il Valsu.

VUK

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Add a comment
 


Pagina 1 di 19
Seguici su Facebook
Visita il nostro canale

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information